04.

Blog

Il blog di Mauro Galzignato
attitude-kemon-galzignato-_ffp2821

Attitude: l’opulenza degli anni ’70

17.09.2017   Blog

A poche settimane dall’uscita di The Italian Touch #22, vi presentiamo uno dei due mood della collezione Fall Winter 2017 di Kemon.

ATTITUDE propone un’opulenza che viene dagli anni ’70 e ne riprende dettagli sartoriali, silhouette slim, materiali preziosi e colori saturi. Per i capelli, nel lungo e medio convivono perimetri geometrici, scalature e graduazioni, che garantiscono un’estrema versatilità nello styling, dal riccio più voluminoso fino a un liscio morbido.

I corti invece sono molto femminili, grazie alla morbidezza della frangia e al gioco di tessiture dei perimetri. Il rame diventa “Blorange”, grazie a venature pastello.

Nuovissima l’alternativa del licis, con il rosa contaminato dal giallo.

L’uomo ha capelli medio/corti che donano la libertà di restare spettinati o il rigore dell’effetto supersleek.

attitude-kemon-galzignato-_ffp2425attitude-kemon-galzignato-_ffp1456attitude-kemon-galzignato-_ffp2931attitude-kemon-galzignato-_ffp3257attitude-kemon-galzignato-_ffp3196attitude-kemon-galzignato-_ffp1850

Guarda il video qui, nel nostro canale Youtube

attitude-kemon-galzignato-cover_rgb

The Italian Touch #22

30.08.2017   Blog

Ci siamo! Ora posso svelarvi la nuova copertina di The Italian Touch #22, la collezione Fall Winter 2017 di Kemon scattata interamente a Londra e con due focus sulle aree scelte per lo shooting: Shoreditch e Camden, Bond e Oxford Street.

Un lavoro enorme, svolto da un team consolidato e che ama il proprio lavoro. Un team che usa il cuore e la passione. E i risultati si vedono, ma lascio a voi commentare.

Per sfogliare l’editoriale potete connettervi alla pagina http://www.theitaliantouch.com

Ci tenevo a riportare un passaggio tratto dall’editoriale della Direttrice Marketing di Kemon – Francesca Nocentini.

Dietro questo numero di THE ITALIAN TOUCH – ci spiega Francesca Nocentini - Marketing Director di Kemon - ci sono sei mesi di studi, lavori in redazione e approfondite analisi dei trend da parte del nostro team stilistico. Le idee devono evolversi, ma il nostro obiettivo resta sempre lo stesso, contribuire a elevare la percezione dell’acconciatore e far sì che questi venga riconosciuto e rispettato per quello che è: un professionista dello stile e della bellezza.

Grazie Francesca e grazie a tutti quelli che hanno reso possibile questo progetto!

PROGETTO EDITORIALE Kemon SpA

DIRETTORE RESPONSABILE Alessandro Di Giacomo

DIRETTORE MARKETING Francesca Nocentini

CONCEPT LAYOUT & GRAPHIC DESIGN Assoadv.it

REDAZIONE Mark David Alunni, Federico Flamminio, Valentina Monti, Francesco Polidori

CONTRIBUTORS Dario Donnini, Anna Kozlova, Marzia Lonardi, Antonella Manenti, Stefania Santucci, Federica Simone

HAIR-FASHION COLLECTIONS

ART DIRECTOR Mauro Galzignato

HAIR STYLIST Pierre Baltieri, Antonio Candido, Davide Carlucci, Diego Comandulli, Francesca Morelli, Diego Padula, Daniele Pelella, Riccardo Rogari

PHOTOGRAPHER Filippo Fortis – Bookin’ Agency

FASHION PRODUCER Bookin’ Agency

, ,

italian-touch-22-preview

Live from London // THE ITALIAN TOUCH #22

15.07.2017   Blog

Qualche anticipazione sulla nuova collezione Autunno/Inverno 2017/18 The Italian Touch? Ovviamente nessuna! E’ tutto top secret e sarà sicuramente una gradita sorpresa.

Posso però dirvi che quest’anno abbiamo lavorato su un concept ancora più accattivante e glamour-chic. Merito anche della location, che ci ha dato la giusta ispirazione: Londra. Gli scatti sono stati ambientati tra Liverpool Station e Oxford Street, Shoreditch e Camden Town.

Sotto la mia direzione artistica, uno staff di oltre 30 persone tra hair stiylist, make up aritist, fashion stylist, giornalisti e 8 modelle ha lavorato per tre giorni instancabilmente. Un particolare grazie va a tutto l’Hair team The Italian Touch (Pierre Baltieri, Antonio Candido, Davide Carlucci, Diego Comandulli, Francesca Morelli, Diego Padula, Daniele Pelella, Riccardo Rogari).

Stay tuned!

 

, , ,

your-touch-mauro-galzignato

YOUR TOUCH #21

10.06.2017   Blog

Un numero dedicato al lifestyle e alle tendenze moda capelli Estate 2017. YOUR TOUCH #21 presenta le creazioni di Lello Napoli e Silvia Staderoli, che, coordinati da Riccardo Piervittori propongono, le loro versioni dei mood Retro Bit e Soul, presentati ai primi di marzo dall’Hair team THE ITALIAN TOUCH diretto da Mauro Galzignato.

Lello Napoli presenta un biondo che sa d’estate, che mescola lungo e corto con un tocco molto rock, per una proposta che esce dal classico lavoro da salone. Per Silvia Staderoli, invece, un lungo super liscio, vivacizzato da colori per la maggior parte nascosti sotto le ciocche, e torchon molto moderni.

I look moda capelli si alternano ad articoli e approfondimenti. Dalle più importanti mostre estive: la grande retrospettiva sui Pink Floyd al Victoria&Albert Museum di Londra, un tributo che potrebbe addirittura superare il grande successo della precedente su David Bowie; l’esibizione monumentale di Damien Hirst a Venezia, una vera mostra-evento sull’artista inglese; il tributo del Museo Ettore Fico al grande genio di Bruno Munari. Sostenibilità e lifestyle eco-friendly sono invece sviluppati in The Light Phone, un telefono contro l’iperconnessione da smartphone che torna alle origini della sua funzione; il festival gipsy Appleby nelle splendide foto di Mattia Zoppellaro; Pine Cube, un cubo gioiello di design all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo. Tendenze, moda e cultura, ma soprattutto diversi spunti e riflessioni per l’imminente stagione estiva.

HAIR FASHION COLLECTION ART DIRECTOR Mauro Galzignato

PROJECT COORDINATOR Riccardo Piervittori

HAIR STYLIST Lello Napoli, Silvia Staderoli

FASHION PRODUCER Bookin

PHOTOGRAPHER Carlo Battillocchi

, ,

rockandrollhair-mauro-galzignato-2

RockandRollhair is ON AIR!

25.05.2017   Blog

Nuovo look per Rockandrollhair.com! Un revamp per il sito del gruppo, il primo passo della nuova strategia digital che punta al web per incrementare la brand awareness aziendale. 

La home page accoglie il visitatore nel mondo RockandRollhair, privilegiando una scelta cromatica raffinata dominata dal nero e dal bronzo, i colori che meglio descrivono l’identità del marchio. 

Nella home page, un video con alcuni hair look dell’ultima collezione ideata da Mauro Galzignato per Kemon, introduce l’utente in un universo di stile che coniuga moda e innovazione. 

Un rinnovamento totale di grafica e contenuti che punta a valorizzare le varie collezioni, con immagini ad alto impatto visivo. Il layout mobile-friendly, adattandosi a qualunque dispositivo, mantiene immutata l’esperienza di navigazione anche da smartphone e tablet. 

, ,

kemon-days-2017

KEMON DAYS 2017

25.04.2017   Blog

Buona la prima. I Kemon Days, ormai alla 22esima edizione, si rinnovano completamente nella formula, mantenendo però inalterato successo di pubblico e spettacoli. Più di mille i partecipanti alla Fiera di Rimini, domenica 2 aprile, con delegazioni estere da sei Paesi e tre continenti: Australia, Russia, Ucraina, Svizzera, Slovenia, Ungheria, Turchia.

I 22esimi Kemon Days si aprono per la prima volta alle 19:30 con aperitivo di benvenuto e cena, gli show infatti inizieranno subito dopo, in notturna, con Alessia Solidani e il suo team che presentano in anteprima la nuova collezione Spose e Haute Couture dal vivo (sarà resa pubblica il 2 maggio con l’uscita dello speciale The Italian Touch White Edition). Secondo a salire sul palco, Richard Thompson con il Kemon Academy Team, per uno show basato su tecniche avanzate di taglio, tra raffinate selezioni musicali e una coreografia di grande effetto. Terzo spettacolo della serata, The Italian Touch: Hair Team e il Direttore artistico Mauro Galzignato presentano una lunga serie di look, con diversi quadri, tutti basati su temi di sostenibilità e rispetto dell’ambiente, valori che Kemon promuove ogni giorno dalla sua nascita, nel 1959. A fine show, foto di rito con acconciatori e modelle in mezzo al pubblico, e a seguire disco party fino a tarda notte.

backstage-kemon-mauro-galzignato-img_6160

THE ITALIAN TOUCH #21: LA NUOVA COLLEZIONE

1.03.2017   Blog

The Italian Touch #21 è il risultato di sei mesi di studio dei trend report moda, analisi sulle più importanti riviste internazionali e più di 60 persone coinvolte tra redazione, designer, hairstylist, tecnici e modelle. Dal settembre 2016, con le prime riunioni di redazione e gli incontri preparatori tra l’Hair Team diretto da Mauro Galzignato e il marketing Kemon, si amplia e sviluppa nei mesi successivi, fino ai quattro giorni milanesi di shooting nel quartiere Lambrate. La location dello shooting strizza l’occhio al design: Via Ventura, periferia est, una parte di Milano scelta proprio perché sta emergendo sempre più come design district europeo. Le sue gallerie d’arte, le mostre temporanee, i locali di tendenza ma allo stesso tempo eco-friendly e gli stabilimenti industriali restaurati con cura (di cui uno dei più belli, l’ex industria di macchine da caffè Faema, proprio dove abbiamo scattato la collezione),
ne fanno ormai un riferimento per artisti e operatori del settore. Una collezione creata in team, come spiegato nel secondo articolo, Behind the Collection, un lavoro di squadra esposto anche attraverso i mini-ritratti degli stilisti coinvolti nel progetto. I mood realizzati sono Retrobit, Soul e Saertecnic.

rerobit_ffp2610
soul-_ffa5473
sartecnic_ffp0254

Guardate un po’ il backstage…

 

img_8679

COSMOPROF 2017: LUX HAIR OBSESSION

14.02.2017   Blog

E’ stato uno show senza ricco di emozioni. Un tripudio della luce e del bianco. Al On Hair Theatre c’erano oltre 400 parrucchieri e professionisti del settore in platea, pronti ad assistere allo show
Kemon. Sotto la mia direzione artistica, l’Hair team RockandRollhair e The Italian Touch si sono esibiti in 35 minuti di spettacolo con 12 modelle presentate in tutte le tonalità del biondo,
dal bianco ottico ai colori pastello, passando per dorati e mielati. Ho deciso di far sfilare quattro quadri
da tre look ciascuno, con gradazioni chiare a salire. È stato un viaggio all’interno dei biondi diviso per styling, cut, color e hair up. Lux Hair Obsession il titolo dello show. Abbiamo voluto richiamare il concetto di luce bianca, da cui nasce tutto. Fiat Lux. Dal bianco perfetto ci si evolve in ogni sfumatura del mondo dei colori”. E infatti sono stati presentati anche gli ultimi sviluppi delle colorazioni tecniche Kemon, in particolare della linea Colorful. Lux però, inteso anche come luxury, looks… Citazione e richiamo al bianco, nel
nostro caso al biondo, che è sempre stato simbolo di raffinata eleganza.

 

mauro-galzignato-vincitore-best-hairdresser-of-the-year

BEST HAIRDRESSER OF THE YEAR

1.12.2016   Blog

Il 20 e 21 novembre 2016, l’esclusiva location del Pala Alpitour di Torino ha ospitato “You Hair & Beauty Show”, uno degli eventi più attesi nel mondo dell’Hair & Beauty, che ha visto trionfare Mauro Galzignato – Art Director di Kemon e del suo Team Rockandrollhair – come Best Italian Hairdresser of the Year.

Galzignato è così il Best Italian Hairdresser of the Year, selezionato su 15.000 partecipanti provenienti da tutto il mondo, premio che rappresenta il riconoscimento made in Italy più stimato ed ambito del mondo della coiffure, nato con l’intento di celebrare ed incentivare l’eccellenza italiana in fatto di acconciature.

Allo “You Hair & Beauty Show”, Galzignato è stato premiato in qualità di “stilista che ha saputo elevare maggiormente l’immagine del settore, diventando un modello di competenza, esperienza, talento e dedizione”. In passerella una performance adrenalinica e graffiante, come il titolo stesso “40 Years of Anarchy – Punk Tribute“, che ha svelato oltre ai trend attuali, le sue magistrali tecniche di taglio e le sue visioni dei capelli per il futuro. Tra gli innumerevoli flash dei fotografi e gli sguardi incantati degli spettatori, Galzignato con le sue abili mani e la sua sfrenata creatività ha disegnato sulla passerella dello “You Hair & Beauty Show 2016”, look punk e monocolore con ciuffi e creste. 

 

 

 

DSD

THE BARBERING

3.12.2014   Blog

« In un villaggio vi è un solo barbiere, un uomo ben sbarbato, che rade tutti e soli gli uomini del villaggio che non si radono da soli. Il barbiere rade sé stesso? »

 

0

 

 

In uno squisito gioco di contraddizioni e rimandi, il filosofo e logico britannico Bertrand Russell, nel 1918 propone il suo paradosso che ha come protagonista il barbiere. Mai come ora, in questi ultimi anni torna alla ribalta uno dei mestieri più antichi che affonda le sue radici fin dall’antica Roma dove la figura del Tonsor svolgeva le funzioni sia di barbiere, per il taglio della barba, che di parrucchiere per le acconciature dei capelli. Così la bottega del Tonsor diventa un luogo d’incontro dove scambiare pettegolezzi e notizie, un vero variegato salotto di varia umanità e per i più raffinati diventa un luogo dove recarsi più volte durante il giorno.

Nel corso dei secoli, la figura del barbiere ha subito diverse e sostanziali trasformazioni e da illustre consigliere dei sacerdoti egizi è divenuto chirurgo, per poi approdare alle corte dei reali ed essere riconosciuto come factotum, passando poi nel XX secolo per artigiano….

Il momento di maggior gloria viene vissuto negli anni ‘50/’60, quando la cura dei capelli maschile diventa maniacale e la rasatura della barba è quotidiana.

Il ’68 e gli anni della contestazione cominciano a portare un’inversione di tendenza e la figura tradizionale del barbiere subisce nuovamente una trasformazione e molti professionisti cominciano a cambiare la propria insegna, a modificare messaggi e gestualità. Si tolgono di dosso quella patina di presunta antichità per etichettarsi come acconciatori da uomo o veri e propri parrucchieri maschili, per far nascere negli anni ’80 i primi saloni unisex.

La discesa di quest’antica professione sembra inarrestabile e si arriva persino a considerare l’etichetta di barbiere come un’offesa, come se tutta l’arte della rasatura , delle sfumature perfette eseguite in punta di forbice, della mistica aura di “tutto fare”, fosse solo un mestiere obsoleto e demodè che avrebbe fatto meglio a lasciar spazio alle nuove e più dinamiche categorie di parrucchieri.

 

 

7    8    9

 

5

 

 

La stoccata finale arriva negli anni ’90 con l’avvento dei metrosexual: uomini dall’appeal metropolitano (metro-), di orientamento etero (-sexual), consumatori di cosmetica avanzata, per i quali la cura dell’estetica maschile sublima quella femminile e decreta la fine del vecchio mestiere di barbiere.

Li dove però sembrava una professione oramai quasi dimenticata, la moda maschile riporta in auge una moda hipster rivista e corretta, lunghe barbe dalle diverse fogge, sfumature dall’antico sapore di gentleman e di conseguenza, prima timidamente, poi in maniera sempre più prepotente, si riaffaccia la figura del Barber. Una nuova concezione di salone che prende le caratteristiche delle vecchie botteghe, con pezzi di modernariato che si miscelano con nuovi strumenti e modernissime architetture, dove si riscoprono i vecchi odori, le gestualità old style, la rasatura perfetta seguita dal panno caldo e dalla lozione profumata e leggermente alcolica da “vero uomo”.

15

 

 

La rinascita del barbering sta contagiando proprio quei giovani parrucchieri che non hanno vissuto gli anni d’oro di questo antico mestiere e che scoprono, riscoprono, tutto il gusto del vero barber shop, con arredamenti, poltrone, tolette, ripresi dagli anni 40’/’50, mescolando tradizione e buon gusto nel taglio di capelli oltre che alla cura della barba, perfette sfumature e rasature ad arte.

Questi sono i nuovi “barber shop”, posti di aggregazione maschile dove spesso non si riceve per appuntamento, proprio per far si che l’uomo moderno si ritagli del tempo in un tempio dedicato solo a se stesso e allo scambio di opinioni, pareri e chiacchiere con altri uomini.

Si arriva in alcuni casi a vietare l’ingresso alle donne e ad offrire un boccale di birra non appena si entra nel salone garantendo al cliente soddisfazione nel sentirsi “a posto” con la sfumatura ben definita, il ciuffo impomatato e nel vedere il proprio viso modellato e curato come dovrebbe essere fatto veramente.

E con buona pace di Bernard Russel, a noi non interessa se il barbiere raderà se stesso, l’importante e che continui a radere noi..

 

16

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un traguardo può essere raggiunto attraverso differenti strade e modi di percorrerle.
Il nostro traguardo è il vostro successo.